Se non visualizzi correttamente il menu, attiva JavaScript nelle impostazioni del tuo browser.
collegamento al menù di testata
collegamento all´area di login
collegamento al menù principale
collegamento all´area di ricerca
collegamento alla sezione del servizio Equitalia (Servizio Verifica Inadempimenti)
collegamento alla sezione del servizio Sistema a rete
collegamento al menù di fondo

Acquistinretepa - Menù di testata

Acquistinrete della Pubblica Amministrazione

acquistinretepa.it Il portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione

Menù di terzo livello

In primo piano

 
IN PRIMO PIANO
La crescita di "Acquisti in Rete" e le nuove modalità di supporto per amministrazioni e imprese
"Acquisti in Rete" è cambiato nel tempo in maniera profonda e radicale. Nei primi anni il sistema era rappresentato unicamente dalle Convenzioni e poi dal Mercato Elettronico, unici strumenti di acquisto a disposizione di amministrazioni e imprese, con un numero di iniziative e di utenti limitato, seppur sempre in crescita.
Con il tempo la piattaforma si è arricchita, da un lato, di nuovi strumenti di negoziazione, come gli Accordi quadro e il Sistema dinamico di acquisizione, dall’altro di nuove categorie merceologiche, ampliando ancora di più l’ambito di contrattazione tra amministrazioni e imprese.

News

 
NEWS
28/05/2015

Microsoft Enterprise Agreement 2 - Proroga di 6 mesi

Si comunica che è stata prorogata di sei mesi la Convenzione Microsoft EA 2. L ....
28/05/2015

Corso in aula per PA “Come acquistare sul MePA - Aspetti procedurali e operativi – CORSO AVANZATO”

Si ricorda che sono ancora aperte le iscrizioni per la sessione di formazione in a ....

Area Parola alla PA

LA PAROLA ALLA PA
 Un investimento iniziale che garantisce i suoi frutti
Intervista ad Angelo Risi - Responsabile Acquisizione di beni e servizi extrasanitari della ASL di Asti

Il Sistema dinamico di acquisizione è uno degli strumenti introdotti dal Codice dei Contratti che permette una procedura di scelta del contraente semplificata, a fronte di alcuni vincoli definiti nel bando istitutivo. Ci può raccontare l’esperienza della vostra ASL per la fornitura di derrate alimentari?

La nostra ASL già un po’ di anni fa aveva avviato un progetto di ristorazione particolare, dove si prediligeva la filiera corta e l’approvvigionamento a “km 0”. Utilizzando le procedure tradizionali, avevamo circa una quarantina di fornitori ma, subentrando i nuovi obblighi normativi, abbiamo dovuto adeguarci alla struttura della Convenzione Derrate alimentari 5, recentemente terminata, cambiando l’impostazione in modo radicale.