Se non visualizzi correttamente il menu, attiva JavaScript nelle impostazioni del tuo browser.
collegamento al menù di testata
collegamento all´area di login
collegamento al menù principale
collegamento all´area di ricerca
collegamento alla sezione del servizio Equitalia (Servizio Verifica Inadempimenti)
collegamento alla sezione del servizio Sistema a rete
collegamento al menù di fondo

Acquistinretepa - Menù di testata

Acquistinrete della Pubblica Amministrazione

acquistinretepa.it Il portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione

Menù di terzo livello

In primo piano

 
IN PRIMO PIANO
Il Mercato Elettronico si apre a nuovi orizzonti
Sei nuovi bandi, e nuovi prodotti in bandi preesistenti, ampliano in maniera davvero consistente l’offerta dei beni e servizi disponibili sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione. Si tratta di una grande opportunità per le imprese, soprattutto per quelle di dimensioni medio - piccole, e di un’ulteriore facilitazione per le Amministrazioni che avranno, per gli acquisti sotto-soglia, una gamma di prodotti precedentemente disponibili solo tramite altri strumenti. I nuovi bandi consentiranno l’acquisto sul MePA di derrate, servizi postali, carburanti e lubrificanti, servizi informativi, traslochi e farmaci mentre l’abilitazione dei fornitori è già in corso.

News

 
NEWS
04/03/2015

Servizi Integrati per la Gestione delle Apparecchiature Elettromedicali 4 (SIGAE 4) – Attivazione Lotti 1 e 5

In data odierna sono stati attivati il Lotto 1 e 5 della Convenzione Servizi Integ ....
03/03/2015

Buoni pasto 6 - Attivazione 6° quinto del lotto 4

In data 03/03/2015 è stato attivato il 6° quinto del lotto 4 (Umbria, ....

Area Parola alla PA

LA PAROLA ALLA PA
 Curiosità per l’innovazione. Ecco l’approccio dell’Università di Cagliari all’e-procurement
Intervista ad Alessandra Sorcinelli - Direzione Acquisti, Appalti e Contratti dell’Università degli Studi di Cagliari

L’Università degli Studi di Cagliari utilizza da vari anni gli strumenti di e-procurement del Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.. Quale è stato il percorso che vi ha portato a tale utilizzo e come è cambiato nel tempo?

Ci siamo avvicinati spontaneamente all’e-procurement grazie a un’innata curiosità verso tutte le innovazioni. L’obbligo normativo era ancora in embrione ma, proprio perché siamo un team di persone curiose, abbiamo sperimentato la piattaforma e abbiamo iniziato a utilizzarla subito, anche se non era obbligatoria.