NEWSLETTER PA | I/2019
 
 

UNA CONVENZIONE PER OTTIMIZZARE
I SERVIZI DI STAMPA E COPIA

Grazie alla nuova Convenzione Print & Copy 2 è possibile razionalizzare il parco apparecchiature di stampa e copia e ottimizzarne l’utilizzo anche grazie a un monitoraggio puntuale dei consumi e all’implementazione di Green Printing Policies

Per razionalizzare il parco apparecchiature di stampa e copia e ottimizzarne l’utilizzo anche grazie a un monitoraggio puntuale, le Amministrazioni hanno ora a disposizione la nuova Convenzione Print & Copy Management 2 che prevede l’installazione di apparecchiature nuove e di tecnologia avanzata, in sostituzione dei parchi di proprietà esistenti.

I principali benefici dell’iniziativa sono di tipo …

  • strategico, in quanto garantisce efficacia e flessibilità nei processi di stampa, rinnovamento del parco tecnologico, esternalizzazione e centralizzazione della gestione completa, analisi puntuale del fabbisogno di stampa mediante attività di assessment, sopralluogo e progettazione
  • organizzativo, perché prevede la connessione in rete delle periferiche office, funzioni di riservatezza / sicurezza degli output di stampa, funzioni di finitura documenti avanzate, monitoraggio, reporting, profilazione personalizzata, formazione e costante revisione dei livelli di servizio
  • economico, grazie al controllo e la razionalizzazione dei costi, l’ottimizzazione delle periferiche office installate, l’eliminazione degli sprechi e lo stoccaggio dei consumabili
  • ambientale, in virtù della riduzione dei consumi energetici, la creazione di ambienti di stampa eco-sostenibili, l’implementazione di “Green Printing Policies”, la riduzione della carta e del materiale di consumo grazie ai controlli sugli output di stampa

La Convenzione ha una durata di 12 mesi, prorogabili per ulteriori 6 mesi, mentre i singoli contratti attuativi di noleggio potranno avere una durata di 36, 48 o 60 mesi. L’iniziativa è suddivisa in 4 lotti geografici:

  • Lotto 1 – Lazio - Fornitore: Konica Minolta Business Solutions Italia S.p.A.
  • Lotto 2 - Nord (Lombardia, Liguria, Piemonte, Valle D’Aosta, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna) - Fornitore: Konica Minolta Business Solutions Italia S.p.A.
  • Lotto 3 - Centro (Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Sardegna) - Fornitore: R.T.I. Costituendo ZUCCHETTI INFORMATICA S.P.A. (Capogruppo) – NPO SISTEMI SRL (Membro) – SBI SRL (Membro) – SERVICE TRADE (Membro)
  • Lotto 4 – Sud (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia) - Fornitore: R.T.I. Costituendo ZUCCHETTI INFORMATICA S.P.A. (Capogruppo) – NPO SISTEMI SRL (Membro) – SBI SRL (Membro) – SERVICE TRADE (Membro)

Per tutti i lotti, il servizio “Click & Save” comprende:

  • Servizi hardware: consegna, installazione, configurazione, assistenza tecnica on site, manutenzione ordinaria e straordinaria, fornitura materiale di consumo, attività di disinstallazione e conguaglio di fine contratto
  • Servizi software: profilazione utenza, click smartcard, green printing policy, assistenza e gestione da remoto, monitoraggio e reportistica TCO, lettura contatori automatica, digitalizzazione e archiviazione documenti, gestione fax online
  • Servizi Customer Care: call center, formazione agli utenti, governance del contratto, customer supporto, customer satisfaction

Il servizio comprende, inoltre, il “Progetto preliminare ed esecuzione” e cioè l’attività finalizzata all’analisi preliminare dei requisiti e dei fabbisogni dell’Amministrazione da parte del fornitore (comprensiva di Assessment e sopralluogo) o il “Progetto esecutivo” che rappresenta la proposta progettuale sulla base dell’Assessment già effettuato e fornito dalla P.A.. Nel caso a seguito del progetto l’Amministrazione decida di non procedere con l’ordinativo, dovrà riconoscere al fornitore un corrispettivo per gli oneri di progettazione.

Per saperne di più …
  ACCORDI QUADRO  
Un Accordo quadro per la fornitura di carburante mediante Fuel Card

La nuova iniziativa per la fornitura di carburanti tramite fuel card utilizza lo strumento dell’Accordo quadro, con ordini diretti da parte delle Amministrazioni

Il 24 gennaio è stato attivato il primo Accordo quadro per la fornitura di carburante per autotrazione mediante fuel card, con un unico lotto nazionale e due fornitori aggiudicatari: Kuwait Petroleum Italia S.p.A. e Italiana petroli S.p.A..

Le tipologie di carburanti acquistabili sono benzina, gasolio e GPL, per un quantitativo complessivo massimo di 350 milioni di litri.

L’Accordo quadro avrà una durata di 30 mesi, mentre i contratti di fornitura avranno una durata dalla data di emissione dell’ordinativo di fornitura fino al 24 gennaio 2022 (36° mese calcolato a decorrere dalla data di attivazione dell’Accordo quadro). Per aderire all’iniziativa, le P.A. dovranno inviare al fornitore prescelto – o a entrambi i fornitori - un ordinativo sulla base dei seguenti criteri:

  • le Amministrazioni, la cui attività operativa interessi un’unica provincia, devono inviare l’ordinativo all’aggiudicatario che in fase di gara ha ottenuto il punteggio complessivo più elevato nella provincia di interesse
  • le Amministrazioni, la cui attività operativa interessi più province, devono inviare l’ordinativo all’aggiudicatario che in fase di gara ha ottenuto il punteggio complessivo più elevato relativamente alle proprie province di interesse

È possibile derogare motivatamente alle precedenti modalità di scelta del fornitore nei seguenti casi:

  • assenza, nella provincia di interesse, di punti vendita eroganti il prodotto di interesse (es.: mancanza di punti vendita GPL)
  • assenza di punti vendita nel più ristretto ambito territoriale di interesse (Comune, Frazione)
  • distanza stradale del più vicino punto vendita del primo in graduatoria nella provincia di interesse maggiore o uguale a 2 (due) km rispetto ai più vicini punti vendita dell’aggiudicatario che segue in graduatoria nella medesima provincia

Tra la documentazione dell’iniziativa è pubblicato il file “Punteggi Per Provincia.xls” nel quale sono riportati, per ciascun aggiudicatario e ciascuna provincia, il punteggio complessivo ottenuto da ciascun aggiudicatario in fase di gara. Il file permette di filtrare le provincie di interesse e visualizzare il punteggio complessivo ottenuto da ciascun aggiudicatario.

Sempre nella documentazione dell’iniziativa sono, inoltre, pubblicati i file “Rete Punti Vendita IP.xls” e “Rete Punti Vendita Q8.xls” nei quali sono riportati i punti vendita con l’indicazione di indirizzo completo e coordinate GPS.

Per saperne di più …
  CONVENZIONI  
Gas naturale: primi lotti attivi per la nuova Convenzione

Condizioni prestabilite e trasparenti e scelta tra prezzo fisso e prezzo variabile con la nuova Convenzione Gas naturale 11.

Sono stati attivati i primi lotti dell’undicesima edizione della Convenzione Gas naturale. L'Amministrazione, in piena autonomia, può usufruire delle opportunità di risparmio offerte dal libero mercato senza alcun onere gestionale aggiuntivo. È, infatti, il fornitore a dare l'assistenza necessaria all'attivazione dei nuovi contratti di fornitura e a predisporre il necessario per il monitoraggio dei consumi, assumendosene ogni relativo onere. La P.A. ha, inoltre, la garanzia di utilizzare un contratto con prezzi e condizioni prestabilite e trasparenti.

Ecco, di seguito, i lotti già attivi. I restanti saranno attivati nel corso del mese di marzo.

  • Lotto 2 - Lombardia - SOENERGY S.R.L.
  • Lotto 3 - Veneto, Trentino Alto Adige - SOENERGY S.R.L.
  • Lotto 4 - Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia - SOENERGY S.R.L.

Le forniture a prezzo variabile, fatta salva una diversa data concordata tra le parti, saranno attivate il 1° giorno del secondo mese successivo, se l’ordine è inviato entro il 15 del mese, e il 1° giorno del terzo mese successivo se l’ordine è inviato dopo il 15 del mese (ad esempio, per attivare le utenze il 1° febbraio 2020 è necessario emettere l’ordinativo entro il 15 dicembre 2019). Per l’attivazione delle forniture a prezzo fisso è possibile consultare la tabella di cui all’art. 2 lettera g) del capitolato tecnico.

Per i soli Punti di consegna / riconsegna per cui è stata acquistata la fornitura a prezzo variabile e che sono stati attivati nel primo trimestre di ogni anno, la durata della fornitura sarà valida fino al 31 marzo dell’anno successivo.

Infine, il quantitativo di gas naturale che il fornitore è obbligato a rendere disponibile per l’acquisto a prezzo fisso, è pari al 50% del quantitativo massimo di ogni lotto.

I prezzi in Convenzione sono rappresentativi della quota energia comprensiva di trasporto e restano pertanto a carico della P.A.:

  • le imposte e le addizionali previste dalla normativa vigente
  • il servizio di distribuzione
  • ulteriori oneri previsti dalla normativa vigente

In tutti i casi, i corrispettivi saranno pubblicati nella pagina del Portale dedicata alla Convenzione.

Per saperne di più …
  CONVENZIONI  
Nuovi lotti attivi per la Convenzione Energia Elettrica 16

Sono stati attivati i lotti 5, 7 e 10 della nuova Convenzione Energia Elettrica per la Provincia di Roma, il Veneto, la Liguria e la Sardegna.

Dopo l’attivazione a dicembre dei lotti 13, 16 e 17, sono stati attivati anche i lotti 5, 7 e 10 della Convenzione, relativi alle aree geografiche della Provincia di Roma, del Veneto, della Liguria e della Sardegna. L’iniziativa prevede la fornitura di energia elettrica a prezzo fisso o a prezzo variabile, accompagnata da alcuni servizi. Come per la Convenzione sul gas naturale, l'Amministrazione, in piena autonomia, potrà usufruire delle opportunità di risparmio offerte dal libero mercato dell’energia elettrica senza alcun onere gestionale aggiuntivo, in quanto il fornitore provvederà all'attivazione dei nuovi contratti di fornitura e predisporrà quanto necessario al monitoraggio dei consumi assumendosene ogni relativo onere. La Pubblica Amministrazione avrà, inoltre, la garanzia di utilizzare un contratto con prezzi e condizioni prestabilite e trasparenti.

Ecco l’elenco dei lotti al momento attivi:

  • Lotto 5 - Enel Energia S.p.A.
  • Lotto 7 - Global Power S.p.A.
  • Lotto 10 - Enel Energia S.p.A.
  • Lotto 13 – Campania - Enel Energia S.p.A.
  • Lotto 16 – Sicilia - Enel Energia S.p.A.
  • Lotto 17 – Italia - Hera Comm. S.r.l.

La P.A. può scegliere a propria discrezione il pricing preferito:

  • il prezzo variabile, mensilmente aggiornato in base agli esiti a pronti (PUN per fasce e PUN) della “borsa elettrica” italiana, resi noti dal Gestore dei Mercati Energetici - GME S.p.A.
  • il prezzo fisso a 12 mesi costruito sulla base del listino a termine dell’energia più importante d’Europa, l’European Energy Exchange (EEX)
  • il prezzo fisso a 18 mesi costruito sulla base del listino a termine dell’energia più importante d’Europa, l’European Energy Exchange (EEX)

Il quantitativo di energia elettrica che il fornitore è obbligato a rendere disponibile per l’acquisto a prezzo fisso, è pari al 50% del massimale del lotto, di cui almeno la metà deve essere disponibile per l’acquisto a prezzo fisso a 18 mesi.

Le forniture a prezzo variabile in Convenzione, fatta salva una diversa data concordata tra le parti, sono attivate per gli ordini ricevuti entro le ore 24:00 del 10 del mese il primo giorno del secondo mese successivo alla ricezione dell'Ordinativo di fornitura da parte del fornitore, per gli ordini ricevuti dopo le ore 24:00 del 10 del mese, l’erogazione avviene il primo giorno del terzo mese successivo alla ricezione dell'Ordinativo di fornitura da parte del fornitore.

Per l’attivazione delle forniture a prezzo fisso l’erogazione avviene il primo giorno del terzo mese successivo a quello di ricezione dell'ordinativo di fornitura da parte del fornitore in caso di ricezione entro l’ultimo giorno solare del mese.

Per l’attivazione delle forniture a prezzo fisso, sia a 12 che a 18 mesi:

  • tutte le forniture attivate – inizio erogazione effettiva della fornitura – nello stesso mese avranno tassativamente applicato lo stesso prezzo fisso reso noto anche sul Portale, non è quindi possibile richiedere l’applicazione di prezzi fissi diversi da quello indicato sul portale Acquistinretepa.it per il mese di attivazione della fornitura
  • ogni mese di validità della Convenzione sarà calcolato il prezzo fisso da rendere disponibile – uno alla volta - per l’acquisto alle P.A.

I prezzi in Convenzione sono rappresentativi della sola quota energia e restano pertanto a carico della P.A., secondo la normativa vigente:

  • le perdite di rete standard
  • il costo del dispacciamento
  • il servizio di distribuzione, trasporto e misura
  • gli oneri generali di sistema
  • le accise e le imposte

Sono invece compresi nel prezzo in Convenzione gli eventuali costi derivanti da:

  • Emission Trading System (CO2)
  • "Sbilanciamento"
  • normativa sui Certificati Verdi (CV)

Non è, inoltre, prevista l'applicazione di importi di valore pari al PCV e di ulteriori costi, oltre a quelli fatturati dal Distributore Locale, per la gestione di pratiche (c.d. pratiche 333/07, a es. variazioni di potenza, spostamento impianto, disattivazione delle forniture...).

Infine, è prevista la possibilità di ottenere la certificazione dell'origine rinnovabile della fornitura tramite GO a fronte del pagamento di un corrispettivo addizionale.

I corrispettivi relativi alle forniture a prezzo fisso e a prezzo variabile saranno pubblicati nell’apposita sezione del Portale Acquisti in Rete dedicata alla Convenzione, nella quale sono anche disponibili tutte le informazioni e saranno comunicati tutti gli aggiornamenti.

Si ricorda che, per accedere al Lotto 17 – Italia, è necessario che gli ordinativi di fornitura presentino le seguenti caratteristiche:

  1. i Punti di prelievo siano intestati a un'unica ragione sociale e a un unico codice fiscale / partita IVA
  2. siano presenti non meno di 10 Punti di prelievo dislocati su un’area geografica che insista sugli ambiti territoriali relativi ad almeno 5 dei 16 lotti compresi tra il Lotto 1 e il Lotto 16
  3. il consumo complessivo annuo stimato sia non inferiore a 1 GWh
  4. siano emessi da un unico Punto Ordinante

Il fornitore aggiudicatario ha, invece, l’obbligo di offrire, ricompreso nel corrispettivo offerto, un account dedicato, il servizio di fatturazione unica / aggregata per centri di costo e il servizio di reportistica mensile.

Per saperne di più …
  MERCATO ELETTRONICO  
Valgono più di 4 miliardi gli acquisti sul MePA del 2018

Il Mercato Elettronico continua a crescere, grazie all’ampliamento delle merceologie negoziabili e alla crescita delle imprese e delle offerte pubblicate.

Con una crescita del 29% nel 2018, i dati sull’utilizzo del MePA mostrano ancora una volta un incremento importante in termini di valore ordinato rispetto all’anno precedente. Il dato è ancora più interessante se comparato ai valori del 2016 (2.467milioni di €), anno in cui la Legge di Stabilità ha decretato la “non obbligatorietà” del ricorso al MePA per gli acquisti di importo inferiore a 1.000€. Da allora, il valore è cresciuto del 60%, dando un chiaro segnale di come l’utilizzo del Mercato Elettronico sia ormai entrato a pieno titolo nelle abitudini di acquisto delle Pubbliche Amministrazioni, anche in assenza di obbligo.

Questa tendenza positiva trova il suo riscontro dal lato dell’offerta con quasi 60.000 fornitori attivi – che cioè hanno effettuato almeno una vendita - nel 2018 e un numero complessivo di articoli pubblicati che raggiunge quasi i 9 milioni.

Ma quali sono le imprese che operano sul MePA? La maggior parte sono di piccole dimensioni e, nel 94% dei casi, non hanno infatti più di 50 addetti (micro e piccole imprese). Dato ancora più significativo è quello relativo alla ripartizione del valore ordinato: più di 3 miliardi di euro (pari al 76%) hanno alimentato il fatturato delle imprese più piccole. Il MePA si conferma dunque lo strumento più utilizzato dalle mPMI per proporre le proprie offerte alla Pubblica Amministrazione.

Sul piano merceologico, la categoria che ha fatto registrare il maggior numero di ordini è stata quella dell’Informatica, elettronica, Telecomunicazioni e macchine per ufficio, con circa 145.000 transazioni per un importo complessivo di oltre 620 milioni di euro. Seguono le “Forniture Specifiche per la Sanità” – con 42.000 ordini e 403 milioni di importo ordinato – e i “Servizi per l’Information e Communication Technology”, con 41.000 transazioni per 335 milioni. Anche dal punto di vista della partecipazione delle imprese, il maggior numero di fornitori attivi appartiene alla categoria dell’Informatica, elettronica, Telecomunicazioni e macchine per ufficio (8.860) e a quella dei Servizi agli impianti (5.710).

Un ulteriore aspetto interessante - emerso grazie all’estensione dell’offerta merceologica sul MePA, che ha visto l’introduzione di nuove categorie - è la crescita dei liberi professionisti abilitati. Nell’arco di un anno – da dicembre 2017 a dicembre 2018 - il loro numero è più che triplicato, passando da poco più di 2.000 professionisti abilitati a quasi 8.000. E analizzando i dati su questa tipologia di utenti, è emerso come le categorie di abilitazione di maggiore interesse siano quelle dei Servizi professionali e dei Servizi di supporto specialistico, all’interno del Bando Servizi. Dei 19.869 operatori economici abilitati a queste categorie, il 45% sono liberi professionisti (8.854).

Il Mercato Elettronico, quindi, cresce e si rafforza, offrendo nuove opportunità di acquisto alle Pubbliche Amministrazioni e di business al mondo imprenditoriale. Il tutto in maniera semplice e, soprattutto, trasparente.


  MERCATO ELETTRONICO  
La progettazione dei lavori sul Mercato Elettronico

Tutte le Amministrazioni possono acquistare sul MePA servizi di progettazione di lavori forniti da professionisti abilitati: ingegneri, geometri, architetti, agronomi, geologi, periti industriali e agrari.

Senza limiti di importo e in modo rapido e trasparente, dopo la riorganizzazione del Mercato Elettronico e l’ampliamento delle categorie del bando Servizi, le Pubbliche Amministrazioni possono acquistare servizi di progettazione di lavori da parte di professionisti abilitati.

Le P.A. possono invitare i professionisti abilitati alla specifica categoria del bando – ad oggi quasi 6.000 – a partecipare alle Richieste di offerta o alle trattative dirette pubblicate. La categoria di abilitazione in questione è quella dei “Servizi professionali - Architettonici, di costruzione, ingegneria, ispezione e catasto stradale”, a sua volta articolata in “Servizi architettonici, di costruzione, ingegneria e ispezione” e “Servizi di anagrafica tecnica per la costituzione del catasto stradale e del catasto della segnaletica.

Le Amministrazioni possono, ad esempio, acquistare attraverso il MePA servizi di progettazione tecnica per la costruzione di opere di ingegneria civile e di progettazione architettonica, progettazione di impianti di riscaldamento o di infrastrutture del traffico, solo per citarne alcune.

I professionisti, per ottenere l’abilitazione e negoziare i propri servizi, devono essere iscritti ad almeno un ordine professionale tra quelli previsti.

Per saperne di più …
  MERCATO ELETTRONICO  
AGID proroga i termini per la qualificazione dei servizi cloud della P.A.

È stato nuovamente prorogato, al 1° aprile 2019, il termine a partire da cui le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali potranno acquisire servizi cloud solo se qualificati nel marketplace di AGID.

Dal 1° aprile 2019, i nuovi contratti di acquisizione di servizi cloud potranno essere stipulati dalle Amministrazioni centrali e locali solo se i servizi da acquistare sono presenti nel marketplace di AGID. Pertanto, i fornitori abilitati al Mercato Elettronico della P.A., che vogliano continuare a offrire tali servizi sul MePA, dovranno inviare una richiesta ad AGID attraverso la piattaforma dedicata, all’interno del sito “Cloud della PA”, in modo da procedere con la propria qualificazione di cui sarà data visibilità nel Mercato Elettronico della P.A..

L’intervento rientra nel percorso di implementazione della strategia Cloud della PA, delineato dal Piano Triennale, che coinvolge Amministrazioni e mercato con l’obiettivo di:

  • qualificare servizi e infrastrutture di cloud computing omogenei
  • creare un marketplace pubblico (la piattaforma che espone i servizi e le infrastrutture qualificate da AGID)
  • supportare le Amministrazioni nel percorso di migrazione verso il cloud
Per saperne di più …
Questo mese è successo
Gare aggiudicate Iniziative attivate