Soggetti Aggregatori
Ti trovi in DM Fondo per l’aggregazione degli acquisiti di beni e servizi di cui all’art. 9, comma 9, del DL 66/2014
collegamento al menù di testata
collegamento all"area di login
collegamento al menù principale collegamento al contenuto
DM Fondo per l’aggregazione degli acquisiti di beni e servizi di cui all’art. 9, comma 9, del DL 66/2014

Il Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e di servizi, istituito dall’art. 9, comma 9, del D.L. 66/2014, è destinato al finanziamento delle attività svolte dai soggetti aggregatori al fine di garantire la realizzazione degli interventi di razionalizzazione della spesa. Il Fondo prevede una dotazione di 10 milioni di euro per l’anno 2015 e di 20 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2016.

Con il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze (DM Fondo 2015) sono stabiliti i criteri di ripartizione delle risorse del Fondo per l’anno 2015 e le relative modalità di accesso.

In base alla determina 26 gennaio 2016 del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi è nominato quale Responsabile Unico del Procedimento per la gestione degli adempimenti previsti dall’articolo 3 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 16 dicembre 2015, con esclusione della fase del pagamento delle quote del Fondo ai soggetti aggregatori, il dott. Francesco Spada, dirigente di II fascia del Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del personale e dei servizi (recapito mail pec soggettiaggregatori@pec.mef.gov.it, telefono: 06.4761.3538)

Con Determina del 26 febbraio 2016 è stata approvata la graduatoria dei Soggetti Aggregatori ammessi a partecipare alla ripartizione delle risorse del Fondo per l’aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l’anno 2015.

Con Determina del RUP del 5 Agosto 2016, a seguito della Delibera ANAC n. 784 del 20 luglio 2016, è stata revocata in autotutela, con efficacia ex nunc, la determina prot. n. 23077/2016 del 26 febbraio 2016 del MEF-DAG, nella parte in cui include la Provincia di Perugia nella graduatoria dei Soggetti Aggregatori ammessi a partecipare alla ripartizione del Fondo per l’aggregazione degli acquisti per beni e servizi per l’anno 2015.

Con Nota del 3 ottobre 2016 è comunicato l’avvenuto trasferimento delle quote di spettanza del Fondo per l’aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l’anno 2015

Con Nota del 13 settembre 2017 è comunicato l’avvenuto trasferimento delle restanti quote di spettanza del Fondo per l’aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l’anno 2015.

Con Nota n. 64838 del 28 maggio 2018 è comunicato l’avvenuto trasferimento della seconda tranche del Fondo 2015 in favore della Città Metropolitana di Firenze


Allegati