collegamento al menù di testata
collegamento all"area di login
collegamento al menù principale
collegamento all"area di ricerca
collegamento al contenuto
collegamento al menù di fondo

Acquistinretepa - Menù di testata

Acquistinrete della Pubblica Amministrazione

acquistinretepa.it Il portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione
Acquistinretepa.it: la risposta alle tue esigenze!
 

Ti trovi in Help per le PA: Oggetti di fornitura

Help per le PA: Oggetti di fornitura

Oggetti di fornitura

OGGETTI DI FORNITURA

In questo passo devi inserire i dati relativi all’oggetto di fornitura:

  • puoi modificare il nome del Lotto
  • puoi inserire il CIG (codice identificativo gara)
  • puoi riportare il CUP (codice unico di progetto), qualora previsto
  • puoi indicare il numero massimo di cifre decimali con cui i concorrenti saranno tenuti ad esprimere l'offerta economica.

 

RdO all’offerta economicamente più vantaggiosa in Valori al Ribasso

Devi definire anche il numero di cifre decimali con cui esprimere i punti da attribuire alla componente tecnica e alla componente economica delle offerte, e definire il criterio matematico di calcolo del punteggio economico, selezionando la formula da applicare al valore complessivo dell'offerta economica del concorrente. L'impostazione di base suggerita dal sistema prevede che i punti economici vengano attribuiti esclusivamente e completamente all'offerta economica complessiva, calcolata attraverso il prodotto dei prezzi unitari offerti per le quantità richieste. Al totale economico così ottenuto è applicata la formula di calcolo prescelta.

In presenza di gare particolarmente complesse, che prevedono un'articolazione maggiore del punteggio economico e/o l'attribuzione di punteggio economico delegata alla Commissione giudicatrice senza l'ausilio di calcoli effettuati dal sistema, è possibile utilizzare la gestione avanzata del punteggio economico.

La gestione avanzata ti prospetta alternative successive, condizionate dalle scelte via via effettuate:  La prima indicazione da fornire è se i punti economici saranno destinati anche od esclusivamente ad altri elementi economici dell'offerta (ossia parametri che verranno creati ad hoc nelle schede dei singoli oggetti di fornitura per un'attribuzione tabellare ed automatica). Se una delle due opzioni viene selezionata, il sistema richiederà di specificare quanta parte del punteggio economico complessivo verrà destinata ad “altri elementi economici”. Se dovesse emergere una differenza tra i due valori, il sistema indirizzerà il residuo alla c.d. “Commissione Economica”, ossia all'inserimento manuale del punteggio residuale ottenuto da parte della Commissione.

La seconda indicazione da fornire è quella sulla modalità di inserimento dell'offerta economica complessiva. Il prodotto “prezzi x quantità” potrebbe non corrispondere all'offerta economica desiderata dall'Amministrazione, per cui, in risposta a qualsiasi altra esigenza di formulazione, sarà opportuno selezionare “inserita (manualmente, come valore unico) dal concorrente”. Il concorrente sarebbe pertanto invitato comunque a specificare prezzi unitari per gli oggetti di fornitura descritti, ma il valore dell'offerta economica sui verrebbe applicata la formula per il calcolo del punteggio e l'elaborazione della classifica sarà quello imputato direttamente dal concorrente stesso in un campo previsto al di fuori delle schede e per il lotto nel suo complesso.

La terza opzione da selezionare attiene all'attribuzione del punteggio sull'offerta economica complessiva: la stazione appaltante può infatti decidere di non avvalersi del sistema per il calcolo del punteggio e provvedere autonomamente a effettuare i calcoli necessari.

L'ultima opzione ripropone la scelta delle formule di calcolo del punteggio già prospettata nella gestione non avanzata, arricchita dall'opzione “nessuna”, che è l'unica ammessa in presenza di attribuzione effettuata dalla commissione. Parimenti, la scelta di avvalersi del sistema per il calcolo del punteggio vincolerà la stazione appaltante a scegliere necessariamente una delle formule proposte.

RdO all’offerta economicamente più vantaggiosa in Percentuali al rilazo

Devi aggiungere e descrivere le percentuali da richiedere al concorrente, specificando per ognuna di esse, la quota parte del punteggio economico che assegneranno e la formula da applicare per il calcolo del predetto punteggio.

RdO al prezzo più basso in Percentuali al rialzo

Devi indicare per ciascuna percentuale il “nome” del parametro richiesto e il relativo peso.

Utilizza il collegamento “Aggiungi ulteriore parametro” per comporre l’offerta economica richiesta in “n” percentuali di ribasso. Ricorda di distribuire i pesi tra le diverse percentuali in modo che la somma faccia sempre “1”.

In presenza di “n” percentuali, il peso attribuito a ciascuna di esse determinerà l’ordinamento in classifica, calcolando per ciascun concorrente una percentuale media pesata. Ad es., se le percentuali richieste sono le seguenti:

  • Ribasso sul Listino X / Peso: 0,60 / Offerta del concorrente: 15
  • Ribasso sul Listino Y / Peso: 0,30 / Offerta del concorrente: 12
  • Ribasso sul Listino Z / Peso: 0,10 / Offerta del concorrente: 20

Il concorrente verrà disposto in classifica con il valore: 15x0,6= 9 12x0,3=3,6 20x0,1=2 per un totale di 14,6.

Nel caso di RdO con espressione dell’offerta economica in percentuale devi indicare uno o più parametri a cui attribuirai un peso (nel caso di RdO al criterio del prezzo più basso) o un punteggio e una formula (nel caso di RdO al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa).

I dettagli delle formule di calcolo del punteggio economico messe a disposizione dal sistema sono consultabili nel documento di approfondimento presente nella sezione Approfondimenti dell’Help.

 

Link utili: