collegamento al menù di testata
collegamento all"area di login
collegamento al menù principale
collegamento all"area di ricerca
collegamento al contenuto
collegamento al menù di fondo

Acquistinretepa - Menù di testata

Acquistinrete della Pubblica Amministrazione

acquistinretepa.it Il portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione
Acquistinretepa.it: la risposta alle tue esigenze!

Menù di terzo livello

 

Ti trovi in FAQ per le Imprese - Informazioni generali

FAQ per le Imprese - Informazioni generali

 

Come posso recuperare le credenziali di accesso?

Per recuperare la password è possibile utilizzare l’apposita funzionalità presente in Home Page, sotto i campi di inserimento delle credenziali. In caso, invece, si voglia recuperare il codice utente si dovrà preliminarmente chiamare il numero gratuito 800 062 060, fornendo all’operatore alcuni dati identificativi personali (es.: codice fiscale).

 

Cos’è il Programma di razionalizzazione?

Il Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione è stato avviato nel 2000 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) nel rispetto di quanto previsto dall’art. 26 della Legge n. 488 del 23/12/1999 che istituisce il sistema delle Convenzioni: “Il Ministero del Tesoro, […] stipula, anche avvalendosi di società di consulenza specializzate […] Convenzioni con le quali l’impresa prescelta si impegna ad accettare, […] ordinativi di fornitura deliberati dalle Amministrazioni […]”, Con Decreto del 24 febbraio 2000 il Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica, conferisce a Consip l'incarico di stipulare le Convenzioni per l'acquisto di beni e servizi.

 

Quali Amministrazioni possono accedere agli strumenti del Programma di razionalizzazione?

L’elenco dei soggetti legittimati ad abilitarsi ai diversi strumenti di acquisto, alla luce della normativa vigente in materia, è consultabile nelle sezioni informative del portale relative ai diversi strumenti (Convenzioni, Mercato Elettronico, Accordi Quadro, Sistema Dinamico di Acquisizione).
Sul Portale è inoltre consultabile la Tabella Obblighi facoltà nella quale sono sintetizzati gli obblighi di utilizzo degli strumenti di e-procurement introdotti dalle norme in materia, diversificati per tipologia di Amministrazione e merceologia.

 

Cosa sono le Convenzioni?

Le Convenzioni sono contratti quadro, stipulati da Consip a seguito di un gara tradizionale o smaterializzata. Nelle Convenzioni le imprese fornitrici aggiudicatarie s'impegnano ad accettare gli ordinativi di fornitura da parte delle Pubbliche Amministrazioni, alle condizioni e ai prezzi stabiliti in gara, fino al raggiungimento del limite massimo previsto (il cosiddetto massimale).

 

Come posso vendere in Convenzione?

Per vendere attraverso lo strumento delle Convenzioni, l’impresa deve risultare aggiudicataria di una gara, sopra soglia comunitaria, indetta da Consip su singole categorie merceologiche. Per verificare le gare alle quali è possibile partecipare, l’impresa può accedere alla Vetrina dei Bandi delle Convenzioni. In vetrina sono elencati tutti i Bandi, disponibili alla data della consultazione, per le diverse categorie merceologiche. Individuato il bando di interesse, è possibile consultare e scaricare la relativa documentazione di gara per la partecipazione).

 

Cos’è il Mercato Elettronico della P.A.?

Il Mercato Elettronico della P.A. (MePA) è un mercato digitale dove possono essere effettuate negoziazioni dirette, veloci e trasparenti per acquisti sotto la soglia comunitaria.
Si tratta di un vero e proprio mercato elettronico di tipo selettivo in cui i fornitori che hanno ottenuto l'abilitazione offrono i propri beni e servizi direttamente on-line; i compratori registrati (le Pubbliche Amministrazioni) possono consultare il catalogo delle offerte ed emettere direttamente ordini d'acquisto o richieste d'offerta.

 

Cosa devo fare per vendere sul Mercato Elettronico della P.A.?

Primo requisito per accedere al MePA è che il bene / servizio che si intende vendere sia previsto tra i beni / servizi negoziabili sul MePA.
Per effettuare detta verificare, l’impresa può accedere alla Vetrina dei Bandi del Mercato Elettronico. In vetrina sono elencati tutti i Bandi, attivi alla data della consultazione, per le diverse categorie merceologiche. Individuato il bando di interesse, può consultare e scaricare la relativa documentazione. Nel capitolato tecnico relativo è presente l’elenco dei beni / servizi negoziabili attraverso lo specifico Bando.
Verificata la presenza del prodotto di interesse in uno dei Bandi del MePA, l’impresa deve procedere con la richiesta di abilitazione al bando individuato.

 

Cos’è il Sistema dinamico di acquisizione della P.A.?

Il Sistema dinamico di acquisizione della P.A. (SDAPA) è una procedura interamente telematica sempre aperta, in cui i fornitori che soddisfano i requisiti previsti possono, in qualsiasi momento, richiedere l’ammissione.
Il Sistema dinamico è articolato in due fasi:

Fase 1 - pubblicazione da parte di Consip di un bando istitutivo per una o più categorie merceologiche a cui i fornitori possono abilitarsi.

Fase 2 - pubblicazione e aggiudicazione di appalti specifici in cui le Amministrazioni, avviando una procedura concorrenziale, definiscono i quantitativi, il valore e le caratteristiche specifiche dell’appalto. Anche in questa fase i fornitori, non ancora ammessi allo SDAPA, possono richiedere l’ammissione nei termini previsti nel Bando semplificato pubblicato dalla Stazione appaltante.

 

Come posso vendere attraverso il Sistema dinamico di acquisizione?

Per vendere attraverso il Sistema dinamico di acquisizione, l’impresa deve essere preliminarmente abilitata al Bando istitutivo pubblicato da Consip e risultare aggiudicataria degli Appalti specifici pubblicati dalle Amministrazioni.
In qualsiasi momento, il fornitore può richiedere a Consip l’Ammissione al Bando istitutivo per la/e categoria/e di interesse e - se interessato a partecipare ad un Appalto Specifico - dovrà inviare la richiesta entro i termini previsti nel Bando semplificato pubblicato dalle P.A..
Il fornitore ammesso sarà automaticamente invitato a tutti gli Appalti specifici inerenti la/e categoria/e di interesse e – qualora in possesso di autocertificazioni in corso di validità e dei requisiti eventualmente richiesti - potrà partecipare al confronto concorrenziale, inviando, entro i termini previsti nell’invito la propria offerta economica e la documentazione richiesta attraverso le funzionalità della piattaforma.
Per tutti i dettagli, è possibile consultare la documentazione disponibile online (Bando GURI/GUUE, Capitolato d’oneri, Capitolato tecnico e ulteriori documenti allegati) del Bando istitutivo e, in caso di interesse, degli eventuali Bandi semplificati pubblicati.

Per i dettagli operativi sulla procedura di ammissione si rimanda alle guide "Linee guida per l'utilizzo del Sistema dinamico d'acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA)" e "Procedura di Ammissione di un'impresa al Sistema dinamico di acquisizione della Pubblica Amministrazione".

 

Sono previsti oneri per l’amissione al Sistema dinamico?

Per l'ammissione al Sistema dinamico di acquisizione non è previsto il pagamento di alcuna cauzione, ne' il pagamento del contributo all'AVCP. Tali adempimenti a carico degli operatori economici saranno dovuti e disciplinati soltanto in sede di Appalto specifico attraverso il Bando semplificato dell'Amministrazione.

 

Cosa sono gli Accordi quadro?

L'Accordo quadro è uno strumento di contrattazione, introdotto dal Codice degli Appalti, che stabilisce le condizioni base (prezzi, qualità, quantità) relative ad appalti da aggiudicare durante un periodo di massimo quattro anni.
Nell'ambito del Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A., l'Accordo è stipulato tra Consip - per conto del Ministero dell'Economia e delle Finanze - e più di un operatore economico. Saranno poi le Amministrazioni, attraverso la contrattazione di "Appalti specifici", a negoziare i singoli contratti personalizzati sulla base delle proprie esigenze.

 

Come posso partecipare a un Accordo quadro?

La contrattazione attraverso Accordo quadro, prevede 2 fasi, la prima tra Consip e il mercato della fornitura e la seconda tra le singole Amministrazioni e le imprese aggiudicatarie dell'Accordo quadro.

1° FASE:

  • Consip predispone la documentazione di gara, comprensiva del capitolato d'oneri e pubblica il bando di gara a procedura aperta
  • Le imprese consultano la documentazione e presentano la propria offerta tramite il sistema telematico
  • Consip nomina una commissione di gara e aggiudica l'Accordo quadro a 3 o più fornitori

2° FASE:

  • L'Amministrazione consulta le condizioni dell'Accordo quadro
  • Entro i limiti già previsti dall'Accordo, l'Amministrazione definisce le proprie condizioni di fornitura (prodotti base, prodotti opzionali, servizi aggiuntivi)
  • L'Amministrazione imposta la propria strategia di gara (criterio di aggiudicazione, punteggi migliorativi), sempre entro i limiti dell'Accordo quadro
  • I fornitori aggiudicatari dell'Accordo quadro sono invitati alla gara e presentano le proprie offerte
  • L'Amministrazione valuta le offerte e aggiudica l'Appalto specifico al fornitore prescelto

 

Che dotazione informatica è necessaria per partecipare ad una gara smaterializzata?

Per l’utilizzazione del Sistema telematico e, quindi, per la partecipazione alla procedura di gara, è necessario il possesso della seguente dotazione tecnica minima.

  • un personal computer collegato ad internet e dotato di un browser Microsoft Internet Explorer 6.0 o superiore, oppure Mozilla Firefox 0.8 o superiore;
  • firma elettronica digitale ai sensi di quanto disposta dal D.Lgs. n. 82/2005;
  • uno strumento software per la conversione in formato .pdf dei file che compongono l’offerta.