collegamento al menù di testata
collegamento all"area di login
collegamento al menù principale
collegamento all"area di ricerca
collegamento al contenuto
collegamento al menù di fondo

Acquistinretepa - Menù di testata

Acquistinrete della Pubblica Amministrazione

acquistinretepa.it Il portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione
Acquistinretepa.it: la risposta alle tue esigenze!

Menù di terzo livello

 

Ti trovi in FAQ per le P.A. - Informazioni generali

FAQ per le P.A. - Informazioni generali

 

Cos’è il Programma di razionalizzazione?

Il Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione è stato avviato nel 2000 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) nel rispetto di quanto previsto dall’art. 26 della Legge n. 488 del 23/12/1999 che istituisce il sistema delle Convenzioni: “Il Ministero del Tesoro, […] stipula, anche avvalendosi di società di consulenza specializzate […] Convenzioni con le quali l’impresa prescelta si impegna ad accettare, […] ordinativi di fornitura deliberati dalle Amministrazioni […]”, Con Decreto del 24 febbraio 2000 il Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica, conferisce a Consip l'incarico di stipulare le Convenzioni per l'acquisto di beni e servizi.

 

Quali Amministrazioni possono accedere agli strumenti del Programma di razionalizzazione?

L’elenco dei soggetti legittimati ad abilitarsi ai diversi strumenti di acquisto, alla luce della normativa vigente in materia, è consultabile nelle sezioni informative del portale relative ai diversi strumenti (Convenzioni, Mercato Elettronico, Accordi quadro, Sistema dinamico di acquisizione).
Sul portale è inoltre consultabile la Tabella Obblighi facoltà nella quale sono sintetizzati gli obblighi di utilizzo degli strumenti di e-procurement introdotti dalle norme in materia, diversificati per tipologia di amministrazione e merceologia.

 

Cosa sono le Convenzioni?

Le Convenzioni sono contratti quadro, stipulati da Consip a seguito di un gara tradizionale o smaterializzata. Nelle Convenzioni le imprese fornitrici aggiudicatarie s'impegnano ad accettare gli ordinativi di fornitura da parte delle Pubbliche Amministrazioni, alle condizioni e ai prezzi stabiliti in gara, fino al raggiungimento del limite massimo previsto (il cosiddetto massimale).

 

Cos’è il Mercato Elettronico della P.A.?

Il Mercato Elettronico della P.A. (MePA) è un mercato digitale dove possono essere effettuate negoziazioni dirette, veloci e trasparenti per acquisti sotto la soglia comunitaria.
Si tratta di un vero e proprio mercato elettronico di tipo selettivo in cui i fornitori che hanno ottenuto l'abilitazione offrono i propri beni e servizi direttamente on-line; i compratori registrati (le Pubbliche Amministrazioni) possono consultare il catalogo delle offerte ed emettere direttamente ordini d'acquisto o richieste d'offerta.

 

Cos’è il Sistema dinamico di acquisizione della P.A.?

Il Sistema dinamico di acquisizione della P.A. (SDAPA) è una procedura interamente telematica sempre aperta, in cui i fornitori che soddisfano i requisiti previsti possono, in qualsiasi momento, richiedere l’ammissione. Per l’aggiudicazione nell’ambito di un Sistema dinamico di acquisizione, le amministrazioni aggiudicatrici seguono le norme della procedura ristretta. Il Sistema dinamico è articolato in due fasi:

Fase 1 - pubblicazione da parte di Consip di un bando istitutivo per una o più categorie merceologiche a cui i fornitori possono abilitarsi.

Fase 2 – indizione e aggiudicazione di appalti specifici in cui le Amministrazioni, definendo i quantitativi, il valore e le caratteristiche specifiche dell’appalto, invitano tutti i partecipanti ammessi a presentare un’offerta.

 

Cosa sono gli Accordi quadro?

L'Accordo quadro è uno strumento di contrattazione, introdotto dal Codice degli Appalti, che stabilisce le condizioni base (prezzi, qualità, quantità) relative ad appalti da aggiudicare durante un periodo di massimo quattro anni.
Nell'ambito del Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A., l'Accordo è stipulato tra Consip - per conto del Ministero dell'Economia e delle Finanze - e più di un operatore economico. Saranno poi le Amministrazioni, attraverso la contrattazione di "Appalti Specifici", a negoziare i singoli contratti personalizzati sulla base delle proprie esigenze.