collegamento al menù di testata
collegamento all"area di login
collegamento al menù principale
collegamento all"area di ricerca
collegamento al contenuto
collegamento al menù di fondo

Acquistinretepa - Menù di testata

Acquistinrete della Pubblica Amministrazione

acquistinretepa.it Il portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione
Acquistinretepa.it: la risposta alle tue esigenze!

Menù di terzo livello

 

Ti trovi in FAQ per le Imprese - Il servizio di fatturazione elettronica su Acquisti in Rete

FAQ per le Imprese - Il servizio di fatturazione elettronica su Acquisti in Rete

 

Quale servizio offre il portale www.acquistinretepa.it in tema di fatturazione elettronica alle P.A.?

Conformemente a quanto previsto dalla norma (art.4, DM 55/2013), nell’ambito delle "Misure di supporto per le piccole e medie imprese", il Ministero dell’Economia e delle Finanze mette a disposizione alle PMI abilitate al MePA e che forniscono beni e servizi alle Amministrazioni, i servizi e gli strumenti di natura informatica in tema di generazione, trasmissione e conservazione delle fatture nel formato previsto dal Sistema di Interscambio, nonché i servizi di comunicazione con il predetto Sistema.

 

Quanto costa il servizio offerto da www.acquistinretepa.it?

Il servizio, erogato nella modalità "SDICoop – Trasmissione / cooperazione applicativa (web-services)", è offerto a titolo gratuito.

 

Chi può utilizzare il servizio di fatturazione elettronica disponibile www.acquistinretepa.it?

Il servizio è disponibile per le PMI abilitate al MePA in possesso di almeno un catalogo attivo al momento dell’Adesione. Per rientrare tra le PMI, l’impresa richiedente deve possedere i requisiti soggettivi previsti dalla "Raccomandazione della Commissione europea 2003/361/CE del 6 maggio 2003", ossia:

  1. numero di dipendenti NON superiore a 250
  2. fatturato dell’ultimo bilancio chiuso NON superiore a 50 milioni di euro oppure
  3. totale di bilancio (attivo patrimoniale) NON superiore a 43 milioni di euro

I requisiti "2." e "3." sono alternativi. L’assenza di entrambi i requisiti non consentirà di richiedere l’adesione al servizio di Fatturazione Elettronica offerto da www.acquisitinretepa.it.

 

Per inviare fatture relative a operazioni non effettuate sul MePA devo accreditarmi presso altri portali?

Attraverso il servizio offerto da www.acquistinretepa.it possono essere trasmesse tutte le fatture emesse alle P.A. relative a ordini / contratti, anche quelli non conclusi sul MePA. Pertanto, essendo abilitati alla fatturazione elettronica su Acquisti in Rete non è necessario effettuare accrediti presso altri servizi.

 

Come si attiva il servizio di fatturazione elettronica su www.acquistinretepa.it?

L’adesione è disponibile esclusivamente per il profilo "Legale rappresentante" dell’impresa abilitata al Mercato Elettronico della P.A.. Per concludere positivamente la procedura di adesione, l’impresa deve essere in possesso di Autocertificazione attiva e di almeno un’offerta pubblicata nel Catalogo di uno dei Bandi MePA per i quali ha conseguito l’abilitazione.

Per il Legale rappresentante dell’impresa abilitata al MePA, verrà attivata nel cruscotto una nuova sezione ("Fatturazione Elettronica") in corrispondenza della quale l’utente avrà a disposizione due collegamenti:

  • Adesione al Servizio
  • Gestione Fatture Elettroniche (effettivamente operativo soltanto dopo aver effettuato l’adesione)

L’accesso alla pagina di "Adesione al servizio" consente di visualizzare in un’unica pagina tutti i dati richiesti per la formulazione dell’operazione.

L’invio del file firmato contenente i dati e le dichiarazioni rilasciate nel modulo di adesione non determina un’azione di valutazione da parte di Consip: l’impresa che conclude con successo la procedura di adesione è immediatamente attiva nell’esecuzione del collegato servizio di "gestione delle fatture elettroniche".

La sospensione dal servizio potrà intervenire in 3 casi:

  • scadenza semestrale dell’autocertificazione resa ai fini dell’Adesione al servizio di Fatturazione Elettronica
  • scadenza semestrale dell’autocertificazione resa ai fini dell’Abilitazione al MePA
  • indisponibilità di almeno un catalogo attivo nel MePA

 

Cosa devo fare se ricevo una notifica di scarto dal Sistema di Interscambio?

Per qualsiasi problematica legata allo scarto della Fattura Elettronica da parte del Sistema di Interscambio, è necessario rivolgersi al numero verde 800.299 940 o utilizzare il form on line messo a disposizione sul portale www.fatturapa.gov.it.

Qualora necessitassi del codice di trasmissione del file FatturaPA al Sistema di Interscambio lo puoi visualizzare sul portale www.acquistinretepa.it nello “Storico STATI” del lotto/fattura. Dopo aver acceduto al sistema inserendo le tue credenziali di accesso, segui il percorso: Gestione fatture elettroniche -> ricerca -> ricerca lotti (o -> ricerca fatture) -> storico stati.

 

Posso utilizzare il mio sistema gestionale per inserire in automatico i dati di fattura sul Portale Acquisti in Rete?

Il servizio offerto da www.acquistinretepa.it offre una funzione di compilazione dei dati fattura, nel medesimo tracciato attualmente disponibile via web, attraverso un template excel.
Il popolamento del template excel può essere effettuato dall'utente nelle modalità che ritiene più opportune, fatti salvi i controlli di congruità che la piattaforma effettua al momento dell'upload del template excel. Non sono previste modalità di comunicazione automatica tra software dell'impresa e piattaforma di fatturazione elettronica disponibile su acquistinretepa.it.

 

È possibile rinominare il file della fattura inserendo, nel nome del file, il codice fiscale della mia impresa?

No. L'”identificativo fiscale del soggetto trasmittente" è quello del soggetto che trasmette la fattura non quello che la emette. Pertanto è corretta l'indicazione del codice fiscale del Ministero dell’Economia e delle Finanze che eroga il servizio di trasmissione attraverso il Portale Acquisti in Rete. I dati relativi al codice fiscale dell'impresa che emette la fattura e il numero della fattura sono informazioni presenti all'interno del file.

 

L'applicativo messo a disposizione sul Portale Acquisti in Rete garantisce l'archiviazione e conservazione delle fatture elettroniche?

Le Fatture PA generate e trasmesse attraverso il servizio di fatturazione elettronica messo a disposizione da www.acquistinretepa.it sono oggetto del servizio di Conservazione ai fini fiscali del documento elettronico, ai sensi del D.M. 23 gennaio 2004, a norma di legge per i 10 anni successivi all'emissione. Il servizio, totalmente gratuito per l'utente, è erogato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze (Dipartimento dell'Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi).

L'utente che intenda entrare in possesso del file conservato digitalmente ha a disposizione le funzioni di "Estrazione Ufficiale Lotti conservati” nell'area "Gestione Fatture elettroniche".

Sebbene l’obbligo formale di conservazione sostitutiva riguardi le fatture e non anche le ricevute e notifiche, il servizio erogato da www.acquistinretepa.it provvede alla conservazione di tutti i documenti informatici (fatture, notifiche e ricevute) a partire dal momento in cui il file FatturaPA viene correttamente indirizzato allo SDI.

 

Cosa devo fare se mi viene sospeso l’accesso al servizio di fatturazione elettronica www.acquistinretepa.it?

La sospensione dal servizio può intervenire in 3 casi:

  1. scadenza semestrale dell’autocertificazione resa ai fini dell’Adesione al servizio di Fatturazione Elettronica
  2. scadenza semestrale dell’autocertificazione resa ai fini dell’Abilitazione al MePA
  3. indisponibilità di almeno un catalogo attivo nel MePA

Per poter accedere nuovamente al servizio, sarà necessario compiere rispettivamente le seguenti attività:

  1. rinnovo dell’autocertificazione resa ai fini dell’Adesione al servizio di Fatturazione Elettronica.
  2. rinnovo dell’autocertificazione resa ai fini dell’Abilitazione al MePA (in tal modo sarà riattivato anche il servizio di Fatturazione Elettronica, fatta salva la data di scadenza dell'adesione al servizio di Fatturazione Elettronica).
  3. disponibilità di almeno una riga di catalogo attiva nel MePA.

 

Posso utilizzare il servizio offerto da www.acquistinretepa.it solo per la generazione della Fattura Elettronica e poi spedirla al SDI tramite la PEC?

Sì, ma in tal caso la Fattura generata ma non trasmessa attraverso www.acquistinretepa.it non sarà oggetto di Conservazione Sostitutiva e pertanto tale attività sarà a carico dell'impresa trasmittente.

 

Come posso consultare il contenuto leggibile della FatturaPA XML prima di procedere all’invio al SDI?

Per ottenere la visualizzazione in formato PDF della FatturaPA XML è possibile utilizzare l’apposito servizio offerto dal portale www.fatturapa.gov.it (sezione “Strumenti” / “Visualizza la Fattura”). Presta attenzione ad utilizzare il FILE FATTURA (in formato .xml) e non il FILE dei METADATI (.mt). Clicca qui per accesso rapido

 

Dove trovo l’identificativo del Lotto/Fattura assegnato dal Sistema di Interscambio?

L’identificativo assegnato al lotto e/o alla fattura dal Sistema di interscambio è visualizzabile sul portale www.acquistinretepa.it nello “Storico STATI” del lotto/fattura. Dopo aver acceduto al sistema inserendo le proprie credenziali di accesso, seguire il percorso: Gestione fatture elettroniche -> ricerca -> ricerca lotti (o -> ricerca fatture) -> storico stati.

 

Cosa devo fare se il sistema non accetta la denominazione dell’Ente perché troppo lunga?

Il tracciato definito dallo standard FatturaPA fissa la lunghezza del campo DENOMINAZIONE ad 80 caratteri, compresi gli spazi. E’ probabile quindi che ad un codice IPA corrisponda una denominazione dell’Ente con un numero di caratteri maggiore di 80. In questo caso è necessario, per poter effettuare l’invio della fattura con successo, che nella compilazione della stessa la denominazione venga sintetizzata per rientrare nella lunghezza imposta dallo standard. Nel sintetizzare la denominazione, si consiglia di prestare attenzione ad eliminare parte del testo senza compromettere il riconoscimento dello specifico Ente.